8/6/2018 – “Quattro donne” alla Marina di libri

Venerdì 8 giugno, dalle ore 16:30 alle 18:00, presso l’Orto Botanico (via Lincoln 2 – Palermo), nell’ambito della manifestazione “Una Marina di Libri” la seconda presentazione a Palermo del libro “QUATTRO DONNE” di Carla Garofalo, coedito dall’Associazione Flavio Beninati con la casa editrice Qanat – collana “Quadrifogli” – ISBN 9788831903080.

Dialogano con l’autrice Beatrice Agnello, editor e conduttrice dei laboratori di scrittura presso l’Associazione, Maria Giambruno, giornalista pubblicista e scrittirice, Alberto Samonà, giornalista e scrittore, e Francesca Sorce, psicoterapeuta e sessuologa.
Coordina l’evento Filippo Amoroso, professore di Drammaturgia presso l’Università degli studi di Palermo.

 

IL LIBRO

Quattro donne si rincontrano dopo venticinque anni, tre di loro colleghe avvocate avvocatesse avvocati, la quarta sorella di una di loro. A Londra, al campus, erano state inseparabili, avevano vissuto complicità e segreti; lì erano nati amori e matrimoni. Si erano separate dopo il campus, ma due gravi incidenti stradali e coincidenze non coincidenze riuniscono le loro vite in un ospedale di Milano, che diventa il luogo necessario al compiersi della magia della loro ritrovata amicizia, tra realtà, ricordi e sogni in un’atmosfera pirandelliana. Durante il loro breve incontro, clamorose rivelazioni sconvolgeranno le loro vite e una sorpresa finale solleverà problematiche di identità.

L’AUTRICE

Carla Garofalo, nata a Palermo, di orgine partenopea, esercita la professione di avvocato penalista con studio a Palermo e Roma. Fin dal 1986, col I° Maxiprocesso, ha partecipato ad importanti processi sul territorio nazionale. Da sempre impegnata anche professionalmente nelle problematiche sociali e di genere, che nel tempo ha affrontato organizzando convegni, dibattiti e tavole rotonde interdisciplinari.
È Presidente dell’Associazione Flavio Beninati, fondata nel 2011, che si occupa di Bioetica, Arte e Cultura.
Già autrice di saggi giuridici, presenta il suo primo romanzo “QUATTRO DONNE”.