30/03/2016 – Presentazione laboratorio di taccuini di viaggio di Anna Cottone

Il nuovo laboratorio proposto dall’Associazione Flavio Beninati condotto da Anna Cottone : ” Taccuini di Viaggio e Acquarelli”.

La vita di ognuno di noi è un viaggio e ogni minuto meriterebbe di essere raccontato; si può raccontarla con le parole ma anche con le immagini, con foto, disegni, schizzi.
In questo laboratorio ci si propone di raccontare un frammento di questo viaggio in forma di Taccuino,di Diario,come una volta facevano i viaggiatori stranieri, affidandone la realizzazione alla tecnica dell’ acquerello e dello schizzo acquerellato, fra tutte le tecniche pittoriche la più difficile ma anche la più semplice da praticare. Basta, infatti, una piccola scatola di colori e un pennello per disegnare in qualsiasi posto.

 


PRESENTAZIONE: mercoledì 30 marzo 2016 | ore 1830 | via Quintino Sella 35 – Pa


 

Tutti impariamo a scrivere e leggere e da bambini tutti disegniamo e coloriamo, ma questa abitudine espressiva nell’età adulta si dimentica.

Nell’infanzia, infatti, si è immersi nel mondo attraverso tutti i sensi: il tatto, il gusto, la vista;è in questa età dell’uomo che non ci sono fratture tra soggetto e oggetto: realtà esterna, cuore, mano, occhi costituiscono un unità inscindibile.
La pratica del disegno è per ogni bambino uno strumento di conoscenza che lo aiuta non solo a guardare ma anche a vedere il mondo cioè a capirne l’essenza.
Diventando adulti la conoscenza si concettualizza e perdiamo la capacità di disegnare.
Dobbiamo quindi ritornare bambini per ritornare a vedere l’essenza delle cose per rivelarle a noi stessi e agli altri.
I colori giocano un ruolo importante in questa rappresentazione, ai colori affidiamo la nostra conoscenza immediata e sensoriale del mondo, al disegno delle forme la nostra conoscenza concettuale.

 

IL TEMA
“Un viaggio dentro se stessi”

Nel laboratorio, che fornirà la tecnica e gli strumenti di base dell’acquarello attraverso esercizi in aula ed esercizi a casa, (perché solo osservando e disegnando con assiduità il rapporto tra la mano l’occhio e cuore si esercita), il viaggio che si effettuerà sarà affidato ad alcuni piccole cose della nostra vita con cui c’identifichiamo.
Il tema che il laboratorio si propone di affrontare è quello di un viaggio dentro il mondo degli oggetti e delle cose a cui affidiamo la nostra affettività e memoria.
I partecipanti a laboratorio sono invitati a raccogliere dentro una scatola di latta o di legno alcuni piccoli oggetti sotto elencati ( a cui se potranno aggiungere altri) che si disegneranno dal vivo:

  • un oggetto di memoria della propria famiglia o dell’infanzia
  • un oggetto ricordo di un viaggio
  • un gioiello cui siamo legati (anche di bijuteria
  • un fiore preferito
  • un frutto preferito
  • una cartolina di un paesaggio o di un luogo vissuto
  • una vostra foto in cui vi riconoscete
  • lariproduzione di un quadro che amate che ha avuto un ruolo nella vostra vita

Naturalmente disegneremo pure la scatola che li raccoglie che diventerà una sorta di Wundercamera in piccolo, una scatola delle meraviglie.
Lo studio e la rappresentazione di questi saranno accompagnati da notazioni sui ricordi esulle motivazioni della scelta.

 

LE DATE
7.14.21.28 APRILE
5.19.26.31 MAGGIO
sempre di giovedì, dalle ore 18,00 alle 20,00, presso Associazione Flavio Beninati, via Quintino Sella ,35

PER ISCRIVERSI
info@flaviobeninati.net
tel . 091 589598 dalle 09,00 alle 12,00

 

Ogni partecipante dovrà possedere un kit di base composto da un Album di carta ruvida Fabriano da 200gr per gli studi iniziali, minimo quattro pennelli, misto sintetici./martora o sintetici(n.1,5,12 tondo e uno piatto n 10).un’astuccio di acquarelli da 12 di media qualità (Maimeri o Winson& Newton) ; il kit potrà anche essere prenotato ed acquistato presso l’Associazione Flavio Beninati.

Durante il laboratorio sarà possibile inoltre acquistare un taccuino con carta per acquarelli, in formato giapponese su cui raccontare compiutamente il proprio viaggio, da esperro nella successiva mostra, di cui durante il laboratorio stesso sarà concordata la data.

Testi consigliati:
Marylin Scott, Guida completa alla pittura ad Acquarello,ed il Castello 2005
Tullio Pericoli, Pensieri della manoed, Adelphi 2014
Giuseppe Di Napoli, Disegnare e conoscere, Einaudi 2004,
Stefano Faravelli, India per veder l’elefante, Ed I Carnet di Viaggio EDT
Anna Cottone

 


 

 

ANNA COTTONE

E’ nata a Palermo. Architetto/Designer, è stata fino al 2010 prof. di Disegno Indistriale nella Facoltà di Architettura di Palermo. Ha pubblicato diversi saggi, organizzato mostre, partecipato a convegni.
Il tema del viaggio è centrale in gran parte del suo lavoro con l’elaborazione di diari di viaggi in forma grafica e narrativa, supportati da esperienze coltivate nel corso degli anni di prestigiosi laboratori e seminari, anche di livello internazionale.
Molte le conferenze sul temadel CARNET DI VIAGGIO.

Ha in corso due pubblicazioni: l’illustrazione del libro di Rosmary Tasca “Pane Amore e…poesia” , e “MAROCCO, Inventario sentimentale per immagini e parole” di cui è autrice del testo e dei disegni.