20/12/13 – Incontro con l’autrice di Superzelda

L’Archivio Flavio Beninati è lieto di comunicare che venerdì 20 dicembre 2013 alle ore 18,30, presso la sede di via Quintino Sella, avrà luogo un incontro con la giornalista, traduttrice e scrittrice (nonché cofondatrice della nostra Associazione) Tiziana Lo Porto, che ci parlerà del suo primo libro a fumetti (scritto per i disegni di Daniele Marotta) “Superzelda”, dei motivi del grande successo che sta ottenendo e dei suo prossimi progetti editoriali. Interverranno l’avvocato Carla Garofalo (presidente dell’Associazione) e la giornalista de la Repubblica Eleonora Lombardo.

 


Venerdì 20 dicembre 2013 alle 18,30 | via Quintino Sella 35 – 90139 Palermo


 

SuperzeldaSUPERZELDA
La vita disegnata di Zelda Fitzgerald

Testi: Tiziana Lo Porto
Disegni: Daniele Marotta
Casa editrice: Minimum fax
Anno: 2011
ISBN: 978-88-7521-296-4

 

 Candidato al premio Great Graphic Novels for Teens 2014 

 

Ballerina, pittrice, scrittrice, Zelda Sayre (1900-1948), moglie dello scrittore Francis Scott Fitzgerald, ha incarnato più di ogni sua contemporanea il prototipo della «maschietta», creando un modello di femminilità alternativa e ribelle che è sopravvissuto ben oltre gli Anni Ruggenti – grazie anche alle opere del marito, che a lei si è ispirato nel costruire le eroine più riuscite dei suoi romanzi.

Questo graphic novel ne racconta le vicende, dall’infanzia in Alabama, passando per l’incontro con Scott, il matrimonio e la scandalosa luna di miele a New York, e poi i viaggi in Europa e in Africa, le frequentazioni con Ernest Hemingway, Dorothy Parker, John Dos Passos e molti altri protagonisti della scena intellettuale e artistica dell’epoca, fino alla malattia, il ricovero per schizofrenia e la morte in seguito a un drammatico epilogo.
Sceneggiato a partire dai romanzi del marito, e disegnato utilizzando l’iconografia dell’epoca e le foto di famiglia di casa Fitzgerald, Superzelda è il ritratto a fumetti della coppia più spericolata e romantica di quella che Gertrude Stein definì «generazione perduta».

http://www.minimumfax.com/libri/scheda_libro/484